Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 22 settembre 2020
Torna alla versione grafica - home

Forme giuridiche imprese artigiane



Vercelli, 22 settembre 2020
Ultimo aggiornamento: 01.09.2015



Servizi



default image
default image

FORME GIURIDICHE IMPRESE ARTIGIANE

Contenuto pagina


Possono assumere la qualifica di Imprese Artigiane le Imprese individuali, le Società, i Consorzi e le Società Consortili.

Impresa individuale
L´impresa deve svolgere, in forma prevalente, un´attività di produzione di beni, anche semilavorati, o di prestazione di servizi (escluse le attività agricole e le attività di prestazione di servizi commerciali, di intermediazione nella circolazione dei beni o ausiliarie di queste ultime, di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, salvo il caso che siano solamente strumentali ed accessorie all´esercizio dell´impresa).
L´impresa deve essere esercitata personalmente e professionalmente dal suo titolare, che deve svolgere in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo.
Il titolare deve essere in possesso dei requisiti tecnico-professionali previsti dalle leggi in materia per le attività che lo richiedano (parrucchieri, estetisti, impiantisti, autoriparatori, imprese di pulizia, ecc).
L´impresa artigiana può essere svolta anche con la prestazione d´opera di personale dipendente diretto dall´imprenditore artigiano, sempre che tali dipendenti non superino i limiti dimensionali previsti dall´art. 4 della legge n. 443/1985.
L´imprenditore artigiano può essere titolare di una sola impresa artigiana. 


Società in Nome Collettivo (S.n.c.) 
La Società in nome collettivo deve possedere i seguenti requisiti:
La maggioranza dei soci, ovvero uno nel caso di due soci, deve svolgere in prevalenza lavoro personale, anche manuale, nel processo produttivo.
Almeno uno dei soci partecipanti all´attività deve essere in possesso dei requisiti tecnico-professionali previsti dalle leggi in materia per le attività che lo richiedano (parrucchieri, estetisti, impiantisti, autoriparatori, imprese di pulizia, ecc).
Per l´attività di parrucchiere ed estetista la maggioranza dei soci deve essere in possesso dei requisiti professionali previsti dalle specifiche leggi in materia. 
Il lavoro deve avere funzione preminente sul capitale. 

Società in Accomandita Semplice (S.a.s.) 
La Società in accomandita semplice deve possedere i seguenti requisiti:
Ciascun socio accomandatario, deve esercitare personalmente e professionalmente l´attività artigiana, svolgendo in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo.
I soci accomandatari non devevono essere soci unici di S.r.l. o soci accomandatari di altre S.a.s. .
Almeno uno dei soci partecipanti all´attività deve essere in possesso dei requisiti tecnico-professionali previsti dalle leggi in materia per le attività che lo richiedano (parrucchieri, estetisti, impiantisti, autoriparatori, imprese di pulizia, ecc).

Società a responsabilità limitata con socio unico (S.r.l.)
La Società a Responsabilità Limitata con socio unico deve possedere i seguenti requisiti:
Il socio unico deve esercitare personalmente e professionalmente l´attività artigiana, svolgendo in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo.
Il socio unico non deve essere socio unico di altra S.r.l. o socio accomandatario di altre S.a.s. .
Il socio unico inoltre deve essere in possesso dei requisiti tecnico-professionali previsti dalle leggi in materia per le attività che lo richiedano (parrucchieri, estetisti, impiantisti, autoriparatori, imprese di pulizia, ecc). 

Società a responsabilità limitata pluripersonale (S.r.l.)
Dal 4 aprile 2001 hanno diritto al riconoscimento della qualifica artigiana anche le S.r.l. pluripersonali,. Tale riconoscimento per le S.r.l. pluripersonali è facoltativo a discrezione dell'impresa. 
La Società a Responsabilità Limitata pluripersonale deve possedere i seguenti requisiti: 
La maggioranza dei soci deve svolgere in prevalenza il lavoro personale, anche manuale, nel processo produttivo e detenere la maggioranza del capitale e degli organi deliberanti.
Ad esempio una S.r.l. costituta da 10 soci, di questi almeno 6 devono avere i requisiti di imprenditore artigiano.
Inoltre tale maggioranza (6 soci partecipanti all'attività) devono detenere la maggioranza del capitale sociale e degli Organi deliberanti (Assemblea e Consiglio di Amministrazione o Amministratore Unico) della società.
Per quanto concerne la maggioranza degli Organi deliberanti, nell'Organo assembleare (Assemblea dei soci) tale maggioranza non va intesa come necessaria partecipazione all'Assemblea di tutti i soci artigiani, ma come partecipazione all'Assemblea di tanti soci artigiani che detengano la maggioranza del capitale sociale.
Il requisito che impone ai soci artigiani di avere la maggioranza delgi Organi deliberanti, è suscettibile di applicazione anche all'Organo Amministrativo, cioè al consiglio di Amministrazione o all'Amministratore Unico. Ciò in quanto i soci artigiani devono detenere la maggioranza numerica nella composizione dell'Organo amministrativo.
Non è richiesto che tutti i soci artigiani assumano la veste di Consigliere. Salva l'ipotesi della S.r.l. con 2 soci, uno solo dei quali deve rispettare i requisiti di qualifica assicurando la funzione di Consigliere. In tutte le S.r.l. artigiane pluripersonali occorre che un numero adeguato di soci artigiani partecipi in misura maggioritaria all'Organo Amministrativo.
Ad esempio in una S.r.l. con 5 soci di cui 3 artigiani, sarà sufficiente costituire un Organo amministrativo di 3 consiglieri di cui 2 artigiani ed 1 non artigiano.
E' esclusa la possibilità di affidare l'amministrazione ad uno o più soci al di fuori del novero dei soci artigiani o anche a soggetti esterni alla compagine sociale che siano in numero superiore o pari rispetto ai soci artigiani medesimi, dato che in tal caso verrebbe meno uno dei requisiti essenziali di qualifica consistente nella detenzione della maggioranza degli Organi deliberanti.
 
Consorzi / Società Consortili
I Consorzi e le Società consortili, anche in forma di Cooperativa, costituiti tra imprese artigiane, devono chiedere il riconoscimento della qualifica artigiana ai sensi dell´art.6 della legge n. 443/1985.
L´unico requisito richiesto riguarda la loro composizione:
le imprese artigiane non devono essere inferiori ai due terzi delle imprese associate, e devono detenere la maggioranza degli organi deliberanti.




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

UFFICIO REGISTRO IMPRESE

Riferimento  
Indirizzo P.zza Risorgimento, 12 -13100 Vercelli
Telefono 0161/598230
Fax 0161/598250
E-mail registro.imprese@bv.camcom.it
Orari Da lunedý al venerdý 9.00 - 12.30

[ inizio pagina ]