Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 22 settembre 2020
Torna alla versione grafica - home

Limiti dimensionali



Vercelli, 22 settembre 2020
Ultimo aggiornamento: 31.01.2014



Servizi



default image
default image

LIMITI DIMENSIONALI

Contenuto pagina

L'impresa artigiana pu˛ essere svolta anche con la prestazione d'opera di personale dipendente, diretto personalmente dall'imprenditore artigiano o dai soci, sempre che non superi i seguenti limiti dimensionali:

Per l'impresa che non lavora in serie: un massimo di 18 dipendenti, compresi gli apprendisti in numero non superiore a 9.
Il numero massimo dei dipendenti pu˛ essere elevato fino a 22 a condizione che le unitÓ aggiuntive siano apprendisti.

Per l'impresa che lavora in serie, purchŔ con lavorazione non del tutto automatizzata: un massimo di 9 dipendenti, compresi gli apprendisti in numero non superiore a 5.
Il numero massimo dei dipendenti pu˛ essere elevato fino a 12 a condizione che le unitÓ aggiuntive siano apprendisti.
 
Per l┤impresa che svolge la propria attivitÓ nei settori delle lavorazioni artistiche, tradizionali e dell┤abbigliamento su misura: un massimo di 32 dipendenti, compresi gli apprendisti in numero non superiore a 16.
Il numero massimo dei dipendenti pu˛ essere elevato fin a 40 a condizione che le unitÓ aggiuntive siano apprendisti.
 
Per l┤impresa di trasporto: un massimo di 8 dipendenti

Per le imprese di costruzioni edili: un massimo di 10 dipendenti, compresi gli apprendisti in numero non superiore a 5.
Il numero massimo dei dipendenti pu˛ essere elevato fino a 14 a condizione che le unitÓ aggiuntive siano apprendisti. 

Concorrono a stabilire tali limiti: il numero massimo dei dipendenti, qualsiasi sia la mansione svolta, dei soci, tranne uno, che svolgono il prevalente lavoro personale nell┤impresa, dei familiari coadiuvanti e degli apprendisti. Sono esclusi dal computo i portatori di handicap, i lavoratori assunti con contratto di formazione lavoro e i lavoratori a domicilio, sempre che questi ultimi non superino un terzo dei dipendenti non apprendisti occupati presso l┤impresa.
Non sono computati per un periodo di due anni gli apprendisti passati in qualifica (Legge n. 25/1955) e mantenuti in servizio dalla stessa impresa artigiana. 

I lavoratori a tempo parziale sono computati in proporzione all┤orario effettivamente svolto (Decreto Legislativo n. 100/2001) facendo la somma degli orari settimanali individuali a tempo parziale e calcolando le unitÓ intere di orario a tempo pieno corrispondenti a tale somma. L┤eventuale arrotondamento va operato se la frazione eccedente supera il 50% dell┤orario a tempo pieno. 

Le imprese artigiane, che abbiano superato, fino ad un massimo del 20% e per un periodo non superiore a 3 mesi nell┤anno solare, i limiti sopra indicati, mantengono l┤iscrizione. (Art.5 Legge n. 443/1985).  




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

UFFICIO REGISTRO IMPRESE

Riferimento  
Indirizzo P.zza Risorgimento, 12 -13100 Vercelli
Telefono 0161/598230
Fax 0161/598250
E-mail registro.imprese@bv.camcom.it
Orari Da lunedý al venerdý 9.00 - 12.30

[ inizio pagina ]