Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 18 settembre 2019
Torna alla versione grafica - home

Arbitrato



Vercelli, 18 settembre 2019
Ultimo aggiornamento: 18.05.2017



Tutela e regolazione del mercato



default image
default image

ARBITRATO

Contenuto pagina

ARBITRATO

L’arbitrato è un metodo privato di risoluzione delle controversie, previsto dal Codice di procedura civile, con il quale le parti si rivolgono non al giudice statale, ma ad una o più persone, gli arbitri, competenti nella materia del contendere, affinché decidano la questione: la decisione degli arbitri ha valore analogo a una sentenza del giudice di primo grado (salvo che le parti abbiano richiesto un arbitrato irrituale).
L’arbitrato può essere gestito autonomamente dalle parti (arbitrato ad hoc) o essere affidato a un’istituzione (arbitrato amministrato). 

Tale strumento presenta indubbi vantaggi
- tempi ridotti 
- costi prevedibili fin dall'inizio perché previsti in un apposito tariffario
- riservatezza della procedura
- assistenza dell'istituzione durante tutto lo svolgimento
- competenza e indipendenza degli arbitri 


CAMERA ARBITRALE DEL PIEMONTE
Per offrire un servizio arbitrale efficace ed efficiente alle imprese del proprio territorio, la Camera di Commercio di BIella aderisce alla Camera Arbitrale del Piemonte, una struttura di comprovata esperienza, che opera ormai da molti anni a livello nazionale ed internazionale.

TIPOLOGIE DI ARBITRATO
- Arbitrato rapido: semplificato flessibile e poco costoso, si applica quando la controversia ha un valore inferiore a 150.000 euro 

- Arbitrato ordinario: quando la controversia ha un valore superiore a 150.000 euro o è particolarmente complessa dal punto di vista giuridico
Se le parti non specificano una scelta, la procedura applicabile discende automaticamente dal valore della controversia. 


ATTIVAZIONE PROCEDURA
Per ricorrere all’arbitrato è necessario l’accordo delle parti coinvolte nella controversia.
Se la lite è già insorta le parti possono sottoscrivere un apposito accordo, il compromesso. 
È consigliabile prevedere il ricorso all’arbitrato già al momento della conclusione del contratto, inserendo una clausola compromissoria. 
Le parti potranno fare riferimento al Regolamento della Camera Arbitrale del Piemonte, che stabilisce le regole da seguire nella procedura di arbitrato e le tariffe che verranno applicate.

NORMATIVA, REGOLAMENTO E TARIFFARIO

http://www.pie.camcom.it/Page/t04/view_html?idp=1134

 

Segreteria della Camera Arbitrale del Piemonte
Via Cavour 17
10123 Torino
Tel. 011 5669293  
E-mail: arbitrato@pie.camcom.itarbitrato@legalmail.it

 




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Sportello ADR Piemonte

Riferimento  
Indirizzo P.zza Risorgimento, 12 -13100 Vercelli
Telefono 0161.598275
Fax
E-mail mediazione@bv.camcom.it
Orari Da lunedý al venerdý 9.00 - 12.30

[ inizio pagina ]