Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Versione solo testo - Camera di commercio di Vercelli, 23 gennaio 2021
Torna alla versione grafica - home

CRIMEA E SEBASTOPOLI - REGIME SANZIONATORIO SUL COMMERCIO E SUGLI INVESTIMENTI



Vercelli, 23 gennaio 2021
Ultimo aggiornamento: 29.09.2014



Internazionalizzazione



default image
default image

CRIMEA E SEBASTOPOLI - REGIME SANZIONATORIO SUL COMMERCIO E SUGLI INVESTIMENTI


Contenuto pagina

CRIMEA E SEBASTOPOLI

REGIME SANZIONATORIO SUL COMMERCIO E SUGLI INVESTIMENTI

Il contesto politico della regione è particolarmente delicato: in questo momento né l'Italia, né l'Unione Europea, né la maggior parte della Comunità internazionale riconoscono l'indipendenza e la successiva annessione alla Federazione Russa della Crimea.

Tale situazione ha comportato l'imposizione di un regime sanzionatorio sul commercio e sugli investimenti:

DECISIONE 2014/386/PESC DEL CONSIGLIO del 23 giugno 2014 concernente restrizioni sulle merci originarie della Crimea o Sebastopoli, in risposta all'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32014D0386&rid=1

REGOLAMENTO (UE) N. 692/2014 DEL CONSIGLIO del 23 giugno 2014 concernente restrizioni sulle importazioni nell'Unione di merci originarie della Crimea o Sebastopoli, in risposta all'annessione illegale della Crimea e di Sebastopoli

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32014R0692&rid=1

E’ stato predisposto dalla UE un documento di orientamento destinato agli operatori economici che intendano operare e/o investire in CRIMEA E SEBASTOPOLI e che dettaglia alcuni aspetti delle limitazioni di cui sopra (certificazione necessaria, regolamentazione degli investimenti esteri nei settori delle infrastrutture, dei trasporti, delle telecomunicazioni e dell'energia, effetti economico¬ commerciali su alcuni settori di rilievo, quali il bancario, il farmaceutico e il turistico).

Il documento UE aggiornato all’11 agosto 2014 è scaricabile al seguente link:

http://eeas.europa.eu/ukraine/pdf/swd_2014_300_f2_joint_staff_working_paper_en_v8_p1_776932.pdf

Agli operatori che svolgono business con la Crimea suggeriamo di monitorare costantemente sia i mezzi di informazione che il sito del Ministero degli Affari Esteri http://www.infomercatiesteri.it (selezionando il Paese di Interesse) e il sito del Ministero dello Sviluppo Economico http://www.sviluppoeconomico.gov.it (Area Tematica IMPRESA E INTERNAZIONALIZZAZIONE – sezione POLITICA COMMERCIALE) per gli eventuali sviluppi della crisi e le ricadute che ne potrebbero derivare.




Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Non ´┐Ż presente alcun ufficio di riferimento per questa pagina

[ inizio pagina ]